Home staging Perugia: come vendere casa al meglio

home-staging-perugia

Vendere casa a Perugia può essere più semplice grazie a un intervento di home staging

Quando vogliamo realizzare una vendita casa Perugia dobbiamo sicuramente tenere conto della zona in cui l’immobile si trova per determinare un prezzo di vendita in linea con il mercato. Ma la zona di Perugia in cui l’immobile si trova e la tipologia di immobile non sono gli unici fattori che hanno un’influenza sul valore dell’immobile. Se sicuramente una casa in una zona prestigiosa come il Centro avrà un valore più alto rispetto a un immobile situato in zona periferica, le condizioni dell’immobile stesso hanno un loro peso.

Gli interventi che possiamo operare la riqualificazione un’abitazione appartengono a  2 tipologie principali:

  • interventi di tipo strutturale: si tratta di tutti quegli interventi che vanno ad agire sulla struttura dell’immobile;
  • interventi di home staging: interventi meno invasivi, che non vanno a modificare quella che è la struttura di un immobile, ma in grado di migliorare anche di molto l’aspetto di una casa e l’appetibilità per un potenziale compratore.

Quando parliamo di interventi strutturali facciamo riferimento, per esempio, all’ammodernamento degli impianti e a tutti gli interventi che rientrano nel campo dell’efficientamento energetico, oppure che vengono effettuati sulla struttura stessa dell’immobile per garantire la sicurezza (come gli interventi di tipo antisismico). Opere importanti, che richiedono tempo e spesso anche consistenti spese di denaro.

Gli interventi di home staging rappresentano la soluzione perfetta se il nostro immobile si presenta in condizioni generali buone e vogliamo renderlo ancora più interessante per i compratori, in modo da concludere velocemente la vendita. Si tratta di una serie di interventi che sono in grado di cambiare, in meglio, l’aspetto di una casa, rendendola competitiva sul mercato immobiliare: l’home staging è proprio questo

Home staging: cos’è?

home-staging-perugia

Quando parliamo di home staging  intendiamo un sistema che permette di rendere migliore il modo in cui una casa si può presentare a un potenziale compratore. Ma quando bisogna eseguire questo tipo di interventi? Se vogliamo vendere casa a Perugia velocemente e al miglior prezzo, gli interventi di home staging devono essere effettuati:

  1. prima di preparare e pubblicare un annuncio di vendita;
  2. prima di scattare le fotografie dell’immobile, girare filmati o preparare dei rendering della casa da mettere in vendita;
  3. e ovviamente prima di iniziare con le visite dell’immobile da parte dei potenziali compratori, sia che siano dal vivo, sia che si tratti di visite virtuali.

Ma perché è stato creato l’home staging? Questa tecnica nasce dall’osservazione attenta di quanto avviene nella maggior parte delle compravendite immobiliari. Mettiamoci nell’ottica di chi vuole vendere un immobile: sia che si tratti del proprietario, che spesso anche dell’agente immobiliare, questo soggetto ha la tendenza a dedicare pochissima attenzione all’immagine e al modo in cui la casa messa in vendita si presenta.

Il caso più emblematico è quello in cui decidiamo di vendere la casa in cui abitiamo: non ci sogneremo mai di togliere i nostri oggetti personali, che per noi rappresentano una parte della casa stessa. E quindi ogni potenziale compratore si troverà di fronte a una casa che porta i chiari segni della personalità e delle abitudini di chi in quel momento la abita. L’impressione non potrà essere delle migliori.

Altro esempio “di scuola”: poche sono le case dotate di un vero e proprio ripostiglio spazioso, in cui riporre tutti gli oggetti che non si utilizzano quotidianamente. Di solito la soluzione è quella di scegliere una stanza e adibirla a questa funzione, tenendo la porta ben chiusa quando si ricevono gli ospiti.

Si tratta di una soluzione sicuramente molto pratica, ma poco attraente dal punto di vista dell’immagine per un potenziale acquirente.

Vuoi vendere casa subito e al giusto prezzo? Scopri come!

Home staging Perugia: il punto di vista dell’acquirente

Ora dobbiamo fare un passo avanti e vedere la nostra casa in vendita con gli occhi di un potenziale acquirente. Quello che cerchiamo, nell’acquistare un immobile, è prima di tutto la possibilità di “sentirci a casa”. Quindi un acquirente, per trasformarsi da potenziale a reale, ha la necessità di immaginarsi all’interno di una casa, in un certo senso di sentirla come fosse già sua.

L’home staging punta proprio  ad approntare una casa per una vendita, attraverso un allestimento interno studiato ad hoc. L’obiettivo è quello di attirare l’attenzione e suscitare l’interesse di un gran numero di acquirenti, in modo da riuscire a condurre una trattativa rapida e a vendere in tempi brevi e a prezzi in linea a quelli del mercato.

In sintesi, fare home staging vuol dire:

  • studiare un allestimento ad hoc per presentare un immobile in vendita;
  • valorizzare i punti di forza dell’immobile in vendita;
  • mascherare per quanto possibile eventuali piccoli difetti;
  • suscitare l’interesse di potenziali acquirenti davvero interessati alla tipologia di immobile in vendita;
  • creare un ambiente accogliente ma neutro, in cui il potenziale acquirente possa sentirsi come già “a casa propria”;

“Allestire il palcoscenico”

Già conoscere il significato letterale di “home staging” ci permette di capire come funziona questa attività. Infatti “stage” richiama il palco di un teatro: in effetti, quelli previsti con questo tipo di valorizzazione sono interventi “di teatro”, che cioè vanno ad agire su quello che è l’aspetto e l’immagine della casa.

Possiamo immaginare la nostra casa come un vero e proprio palcoscenico, che dobbiamo allestire sempre tenendo presente il punto di vista del potenziale compratore.

In questo allestimento dobbiamo sempre tenere presente:

  1. la condizione iniziale della casa, se abitata o meno;
  2. nel caso sia abitata la necessità di rimuovere quanto più possibile gli oggetti personali;
  3. l’importanza dell’ordine e della pulizia;
  4. la capacità della casa di essere discreta e accogliente: il potenziale compratore deve sentirsi a suo agio, non un ospite indesiderato.

I principi fondanti dell’attività di home staging

home-staging-perugia

Attenzione! Con l’home staging non vogliamo ottenere un ambiente troppo freddo e impersonale, perché non sarebbe utile ai fini della vendita. L’obiettivo di un home staging professionale è piuttosto quello di creare un ambiente che sia caldo e accogliente, ma allo stesso tempo che non sia eccessivamente personale.

Ci sono alcuni principi base che vanno seguiti nella preparazione della casa.

Cominciamo dal decluttering, cioè l’eliminazione di quello che c’è di eccessivo. Dalla casa in vendita vanno dunque rimossi:

  1. gli oggetti in eccesso, come i troppi soprammobili;
  2. i mobili, soprattutto se sono troppi rispetto alla dimensione della casa e rischiano di far sembrare più angusti gli spazi a disposizione.

Proseguiamo poi con la spersonalizzazione. Questo vuol dire:

  1. rimuovere da casa tutti quegli oggetti che sono strettamente personali, come per esempio le fotografie;
  2. eliminare vestiti e oggetti di uso quotidiano (soprattutto dalla stanza da bagno e dalla cucina);
  3. tenere in ordine la casa.

Organizzare gli spazi di casa

Bisogna poi organizzare gli spazi di casa cioè:

  • attenzione alla disposizione dell’arredamento: la sistemazione dei mobili deve essere il più possibile armoniosa, facendo sempre attenzione a scegliere e utilizzare solo quelli più adatti ai diversi ambienti;
  • la cura dell’illuminazione: che ha una parte rilevante nell’impatto e nell’immagine che gli ambienti di una casa possono dare. Quindi per quanto possibile si cerca di sfruttare al meglio la luce naturale e, quando non si può, si scelgono fonti di illuminazione moderne ed efficaci;
  • creazioni di ambienti liberi: difficilmente in una casa abitata si trovano ampi spazi liberi, che sono invece molto importanti per creare un ambiente equilibrato. Quindi se necessario, bisogna fare spazio: in questo modo anche la casa nel suo complesso apparirà più grande.

Ultima, ma non ultima, ricordiamo la necessità di curare i mille piccoli particolari della nostra casa a cui tendiamo a non fare caso, ma che saltano immediatamente agli occhi di un compratore. Per esempio:

  1. controlliamo le se le pareti hanno bisogno di una rinfrescata: non serve un lavoro di raschiatura e stucco, quanto piuttosto una sorta di rinnovamento del colore o del bianco, in modo che non si notino difetti come macchie oppure la presenza di muffa;
  2. attenzione ai mobili: magari hanno subito degli urti e quindi presentano dei piccoli graffi e delle imperfezioni. Anche queste vanno corrette, sempre con un’attività di verniciatura o stuccatura, in modo da suscitare la migliore impressione nel compratore;

Scopri quanto vale la tua casa a Perugia e Spoleto

E se la casa è vuota?

E se l’immobile che mettiamo in vendita è vuoto? Se le condizioni complessive sono buone e non sono necessari interventi strutturali, un intervento di home staging può essere prezioso. Pensiamoci: una casa completamente vuota può risultare poco attraente per un compratore, che deve fare uno sforzo di immaginazione notevole per vederla arredata e quindi vivibile.

Ci sono però alcuni accorgimenti che permettono di rendere anche una casa vuota più interessante:

  1. inserire alcuni mobili, proprio in modo da dare un’idea più chiara di come può diventare la casa in vendita e facilitare il lavoro di immaginazione da parte del compratore. Non serve comprarli: possiamo scegliere un servizio apposito di noleggio mobili per home staging che ci permette di arredare al meglio l’immobile;
  2. inserire alcuni complementi d’arredo: anche in questo non abbiamo bisogno di tantissimi oggetti, ma solo di quelli che sono utili a completare i diversi ambienti.

Limitiamoci ai mobili essenziali e a pochi e studiati dettagli di arredamento per completare gli ambienti. In questo modo riusciremo a creare un ambiente caldo e accogliente, molto più di quanto sarebbe stato con delle semplici stanze vuote.

Home staging Perugia: prima e dopo

home-staging-Perugia

 

Pensiamo alla nostra casa in vendita a Perugia: magari si trova in una zona non proprio centrale, ma sicuramente ha delle potenzialità interessanti, che dobbiamo sfruttare al massimo. E l’home stager, cioè il professionista specializzato in questo settore, ha le capacità di far emergere queste potenzialità.

Perché, pur essendo vero che possiamo provare a effettuare un intervento di home staging in autonomia, l’impegno sarebbe molto ma il risultato probabilmente deludente. Possiamo provare a seguire i diversi consigli visti prima, ma non ci troviamo a operare in un settore dove abbiamo le giuste conoscenze per raggiungere l’obiettivo prefissato. In effetti una preparazione professionale permette di individuare quelli che sono i punti di forza e gli eventuali difetti di un immobile e di impostare una strategia di conseguenza.

Home staging Perugia: l’intervento professionale

Quando un home stager professionista si dedica a “rinnovare” l’aspetto di un’abitazione, per renderla più interessante agli occhi dei compratori, segue un processo lungo e articolato, che comprende diverse fasi:

  1. fase di sopralluogo: a cui viene dedicato diverso tempo. In realtà non si tratta di solito di un singolo sopralluogo, ma di più accessi all’immobile, anche in diversi momenti della giornata, che hanno l’importante funzione di permettere all’home stager di definire a livello mentale una serie di progetti e di modelli che possono essere applicati con successo all’abitazione;
  2. fase di preparazione di disegni e simulazioni: questa fase rappresenta  un vero e proprio home staging virtuale, che è necessario per  capire quale fra le diverse soluzioni può essere la più adatta all’immobile. Il lavoro di simulazione viene prima eseguito per i singoli ambienti, per poi essere riunito e armonizzato in un progetto complessivo che coinvolge l’intero immobile;
  3. fase della messa in pratica del progetto: si tratta ovviamente di creare nella pratica quello che è stato fino a quel momento studiato a livello virtuale. Decisamente il momento più impegnativo, visto che richiede diversi interventi per arrivare alla realizzazione finale.

Un progetto a più fasi, che richiede competenze professionali decisamente specialistiche: meglio sempre affidarsi a un professionista del settore oppure a un’agenzia immobiliare che si occupi di questo servizio. Solo in questo modo potremmo avere la garanzia di un risultato in linea con le nostre aspettative e tutta l’attività svolta sarà utile per raggiungere il nostro obiettivo di vendita.

Se ti serve un intervento professionale di home staging Perugia, puoi affidarti a esperte professioniste quali Cristina Frezzini e Stefania Sasso, mentre a Spoleto potrai fare riferimento a Valentina Ugolini, per avere la sicurezza di un risultato che rispecchia le tue aspettative. Le home stager sono le professioniste responsabili per Primaimmobiliare.it del servizio di valorizzazione “Valore Casa Pro ™”

Home staging: davvero serve per vendere casa Perugia?

In effetti potremmo chiederci se l’home staging funziona e se quindi vale la pena di impegnarsi in un’attività del genere per vendere casa a Perugia. La realtà dei fatti è che scegliere di effettuare un intervento di questo tipo per un immobile in vendita può dare ottimi risultati. Sia per quel che riguarda il prezzo della vendita, sia per quel che riguarda i tempi in cui concluderla. Ovviamente bisogna considerare la situazione di partenza dell’immobile.

Infatti, se la casa che vogliamo vendere è abitata e in buone condizioni oppure vuota, la base da cui si parte è decisamente migliore. E quindi diventa più semplice sia effettuare gli interventi di home staging, sia ottenere un ottimo risultato, perché si lavora già in una situazione favorevole.

Però non possiamo pensare all’home staging come “bacchetta magica”, soprattutto quando il nostro immobile ha bisogno di importanti interventi strutturali. Se infatti con uno studio attento e con abilità è possibile nascondere  piccoli difetti , questo non è possibile in presenza di problemi più importanti.

In questo caso, per valorizzare l’immobile, è sempre meglio valutare questo tipo di interventi, magari sfruttando i bonus predisposti in materia dal governo. Solo in questo modo infatti diventa possibile spingere davvero l’interesse dei compratori verso la nostra casa in vendita.

In ogni situazione, per essere sicuri di ricevere una consulenza e assistenza professionale, meglio sempre rivolgersi a un’agenzia immobiliare. O a un professionista di lunga esperienza, che potrà consigliarci su come vendere presto e bene la nostra casa.

 

 

Join The Discussion

Compare listings

Compare
Close